Annuncio

Misure riguardanti il coronavirus COVID-19 all'ESO

09 Marzo 2020

 

Aggiornamento (20 gennaio 2021):

Sono state prorogate fino alla fine di febbraio le misure di sicurezza adottate presso i siti dell'ESO a Garching e Vitacura in risposta alla diffusione della pandemia. Al quartier generale dell'ESO in Germania, la maggior parte del personale che può lavorare da casa continuerà a farlo fino al 28 febbraio, mentre il Planetario e Centro Espositivo Supernova dell'ESO rimarrà chiuso almeno fino al 14 febbraio. A Vitacura, in Cile, l’accesso in sito è consentito a un massimo del 40% del personale al giorno.

I siti degli osservatori dell’ESO a Paranal, APEX e La Silla rimangono in 'modalità operativa limitata' durante la quale vengono effettuate le osservazioni scientifiche.

L'osservatorio di ALMA, di cui l’ESO è partner, sta intensificando il suo piano per tornare operativo e prevede di riprendere le osservazioni scientifiche a marzo. La direzione dell’osservatorio ha anche annunciato aggiornamenti sul proprio bando per la presentazione di proposte di progetto, consultabile sul sito web dell'osservatorio di ALMA.

Aggiornamento (1 dicembre 2020):

Sono state prorogate le misure di sicurezza adottate presso il quartier generale dell'ESO a Garching in risposta alla diffusione della pandemia in Germania. La maggior parte del personale del quartier generale dell'ESO continuerà a lavorare da casa fino al 10 gennaio 2021, mentre il Planetario e Centro Espositivo Supernova dell'ESO rimarrà chiuso almeno fino a venerdì 15 gennaio.

In Cile i siti degli osservatori di Paranal, APEX e La Silla continuano a potenziare le operazioni scientifiche nel rispetto di rigorose misure di sicurezza Nel mese di dicembre gli osservatori dovrebbero passare a una modalità di ‘operatività scientifica limitata’, durante la quale verrà effettuato un numero maggiore di osservazioni scientifiche. 

Nel frattempo la direzione di ALMA, di cui l’ESO è partner, ha annunciato che il lavoro per far ripartire l’array sta procedendo bene e che le normali operazioni scientifiche presso il sito non saranno possibili prima di marzo 2021.

Aggiornamento (3 novembre 2020):

Presso il quartier generale di Garching, l'ESO ha adottato questa settimana una serie di misure di sicurezza in linea con le nuove restrizioni imposte dalla Germania per contrastare la diffusione di COVID-19. Al momento la maggior parte del personale dell'ESO lavora da casa e il Planetario e Centro Espositivo Supernova è chiuso. Queste misure rimarranno in vigore fino alla fine di novembre.

In Cile, grazie al positivo sviluppo che ha avuto la pandemia, l'ESO ha potuto continuare le operazioni scientifiche di base a La Silla, Paranal e APEX nel rispetto di rigorose misure di sicurezza. A Paranal tutti i telescopi unità del VLT (Very Large Telescope) dell'ESO effettuano al momento osservazioni scientifiche del cielo con l’ausilio di quattro strumenti, uno su ciascuno dei telescopi unità. 

Ciò nonostante le visite agli osservatori dell'ESO da parte del pubblico e dei media rimangono sospese, e non si terranno visite almeno fino alla fine di dicembre. In particolare, non sarà possibile effettuare visite agli osservatori dell'ESO a metà dicembre, quando nel sud del Cile sarà visibile un'eclissi solare totale.

Aggiornamento (21 ottobre 2020):

Sono riprese le operazioni scientifiche di base all'osservatorio dell'ESO a La Silla nel rispetto di rigorose misure di salute e sicurezza. Al momento solo lo strumento EFOSC2 installato sull’NTT (New Technology Telescope) dell'ESO è operativo e utilizzabile dagli astronomi che effettuano le osservazioni da remoto.

Aggiornamento (1 ottobre 2020):

La direzione di ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array), di cui l'ESO è partner, ha annunciato oggi che avvierà un lungo processo per far ripartire l'array, in vista della ripresa in loco dell’operatività e infine delle osservazioni scientifiche il prossimo anno. Per maggiori informazioni si prega di leggere l’annuncio dell’osservatorio congiunto di ALMA.

Aggiornamento (18 settembre 2020):

Sono riprese le operazioni scientifiche di base all'osservatorio dell'ESO a Paranal nel rispetto di rigorose misure di salute e sicurezza. Per maggiori informazioni si prega di leggere il relativo annuncio sulla ripresa dell’attività di ricerca scientifica a Paranal dopo la pausa dovuta alla pandemia.

Aggiornamento (28 agosto 2020):

A seguito di una valutazione dettagliata dello sviluppo della pandemia e dei vincoli logistici, tecnici e di sicurezza a essa associati, l'ESO ha concluso che nelle prossime settimane sarà in grado di ristabilire un livello minimo di operazioni scientifiche presso i suoi siti di osservazione in Cile. Queste operazioni limitate saranno condotte in condizioni di salute e sicurezza rigorose, al fine di garantire in ogni momento la tutela del proprio personale. In base a questo programma la data prevista per la ripresa delle operazioni scientifiche è il 23 settembre a Paranal e APEX. Non è ancora possibile calcolare una data di inizio per La Silla, in cui la ripresa delle operazioni scientifiche avverrà comunque dopo quella prevista per Paranal e APEX. L'ESO continuerà a monitorare da vicino lo sviluppo della pandemia in Cile e tornerà all'attuale modalità sicura se le considerazioni in materia di salute e sicurezza lo richiederanno. Per maggiori informazioni si prega di leggere l’annuncio rivolto ai membri della nostra comunità scientifica riguardante la ripresa delle operazioni scientifiche di base a Paranal, APEX e La Silla

Aggiornamento (3 agosto 2020): 

Presso il quartier generale di Garching l'ESO ha avviato la scorsa settimana una nuova fase del suo piano di ripartenza, permettendo al personale di lavorare in loco part-time e nel rispetto di rigorose misure sanitarie. Il Planetario e Centro Espositivo Supernova dell'ESO riaprirà ai visitatori mercoledì 5 agosto sulla base di un vasto programma igienico-sanitario volto a garantire la sicurezza del personale e di tutti i visitatori. Le visite al quartier generale dell'ESO a Garching non sono ancora consentite, fatta eccezione per attività operative critiche.

In Cile rimangono in vigore le misure adottate in precedenza. Il cantiere dell’ELT resta chiuso. Il personale dell'ESO a Vitacura sta lavorando da remoto, tutti gli osservatori dell'ESO sono impostati in modalità sicura e non sono in corso osservazioni scientifiche. Stiamo monitorando di continuo la situazione in Cile per valutare quando sarà possibile far ripartire le osservazioni scientifiche.

Gli astronomi sono invitati a consultare le pagine di ESO scienza per aggiornamenti e ulteriori informazioni di interesse per la comunità scientifica.

Aggiornamento (24 giugno 2020): 

A seguito della sempre maggiore diffusione della pandemia di COVID-19 in Cile e della conferma di sette casi positivi tra i membri della propria impresa edile, il consorzio ACe (la società responsabile per la progettazione e la costruzione della cupola e della struttura principale del telescopio dell'ELT) ha deciso di sospendere i lavori al cantiere dell’ELT ad Armazones fino a nuovo avviso. Auguriamo alle persone colpite una pronta e completa guarigione.   

Aggiornamento (19 giugno 2020)

Molte delle misure messe in atto dall'ESO negli ultimi due mesi continuano a essere valide.

In Cile, il personale di Vitacura continua a lavorare da remoto. Tutti gli osservatori dell'ESO continuano a essere in modalità sicura e non sono in corso osservazioni scientifiche. Esiste un piano di potenziamento per iniziare a eseguire operazioni scientifiche di base con personale limitato nei siti quando sarà possibile. Sono in corso revisioni ogni due settimane per valutare regolarmente se le condizioni in Cile consentono di avviare il piano di ripartenza. Gli astronomi trovano informazioni rilevanti per la comunità scientifica sulle pagine dell'ESO per la scienza.

In Germania, il personale ha gradualmente iniziato a tornare al lavoro al quartier generale dell'ESO a Garching. Attualmente, i dipendenti che non sono in quarantena possono tornare in ufficio su base volontaria per periodi limitati. Per il momento, nessun visitatore è autorizzato in loco (a eccezione delle attività operative critiche che non possono essere svolte in remoto) e il Planetario e Centro visite Supernova dell'ESO rimane chiuso.
Piani di ripartenza sono in fase di sviluppo e attuazione in Cile e in Germania, in linea con le normative nazionali e in base a rigide linee guida in materia di salute e sicurezza.

Aggiornamento (25 maggio 2020)

L'ESO ha avuto il primo caso confermato di COVID-19 tra i dipendenti. Tutte le misure di sicurezza necessarie sono state implementate e i colleghi sono stati informati.

Aggiornamento (4 maggio 2020)

Nel complesso, le misure attuate dall'ESO nelle ultime settimane in risposta alla pandemia di COVID-19 continuano a essere valide. Nel frattempo, l'ESO sta intensificando i preparativi per accelerare le operazioni di ripartenza, iniziando a riportare una quantità molto limitata di personale nei siti di Garching e Vitacura. Questa accelerazione dipende dall'evoluzione della pandemia in Germania e in Cile e viene effettuata in linea con le normative nazionali e in base alle rigide linee guida di sicurezza presso le sedi dell'ESO.

Aggiornamento (9 aprile 2020)

L'ESO ha deciso di estendere le misure attuate in risposta alla pandemia di COVID-19 fino almeno al 3 maggio. La stragrande maggioranza del personale dell'ESO in Germania e in Cile continuerà a svolgere lavoro in remoto e gli osservatori rimarranno in un regime di sicurezza senza operazioni scientifiche. Tutti i viaggi di servizio conitnuano a essere annullati, a eccezione dei viaggi da e verso i siti dell'osservatorio per le squadre ridotte che attualmente vi lavorano. Nessun visitatore è autorizzato in nessuna delle sedi dell'ESO, inclusa la Supernova dell'ESO, che rimane chiusa.

L'ESO continua a monitorare attentamente gli sviluppi di COVID-19 in Cile e in Germania e ha in atto un piano di continuità operativa per accelerare le operazioni di ripartenza quando la situazione lo consentirà.

Aggiornamento (2 aprile 2020)

La transizione di tutti i siti osservativi dell'ESO a uno regime sicuro è stata completata la scorsa settimana e le osservazioni scientifiche sono state ora sospese. Un un gruppo di lavoro il più possibile ridotto rimane in ogni sito per garantire la sicurezza delle strutture e il benessere delle persone.

Aggiornamento (20 marzo 2020):

A seguito degli ultimi sviluppi dell'epidemia COVID-19, la direzione dell'ESO ha deciso di cessare gradualmente le operazioni scientifiche in tutti i siti osservativi. La priorità dell'ESO rimane il benessere e la sicurezza del proprio personale e la riduzione del numero di persone presenti a ParanalLa Silla e APEX fa parte di questo sforzo. I siti stanno passando a un regime di sicurezza con un gruppo di lavoro il più possibile ridotto presente in loco per garantire la sicurezza delle strutture e delle persone.

Anche la direzione di ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array), di cui ESO è partner, ha deciso di chiudere l'osservatorio sull'altopiano di Chajnantor, in Cile. L'Osservatorio congiunto ALMA (JAO) ha annunciato la chiusura delle operazioni scientifiche: l'osservatorio ALMA sarà chiuso fino a nuovo avviso.
Gli astronomi trovano informazioni rilevanti per la comunità scientifica sulle oagine dell'ESO per la scienza.

Aggiornamento (16 marzo 2020):

Alla luce dei recenti sviluppi di COVID-19, l'ESO ha deciso di attuare ulteriori misure per combattere la pandemia. La nostra massima priorità rimane la sicurezza e il benessere del personale e del pubblico. A seguito della cancellazione delle visite e delle attività pubbliche e delle limitazioni nei viaggi di lavoro, i siti dell'osservatorio dell'ESO stanno passando a una modalità operativa limitata, riducendo il personale in loco e mantenendo al contempo le operazioni scientifiche di base. Ora stiamo anche procedendo verso il lavoro a distanza per il maggior numero possibile di dipendenti a Garching, in Germania e a Santiago, in Cile.

Annuncio originale (9 marzo 2020):

Mentre il COVID-19 continua a diffondersi a livello globale, l'ESO sta monitorando attivamente la situazione e adottando misure per garantire la sicurezza e la salute del proprio personale e del pubblico. Queste misure sono state prese per precauzione: nessun caso di COVID-19 è stato confermato in nessuno dei siti ESO.

In Germania, l'ESO ha deciso di chiudere il Planetario e il Centro visite Supernova dell'ESO per tutto il mese di marzo, per garantire la salute del personale e dei visitatori. Anche le attività pubbliche presso il quartier generale dell'ESO a Garching sono statannullate, incluso il previsto giorno per le ragazze.

In Cile, dove si trovano gli osservatori dell'ESO e gli uffici a Santiago, l'organizzazione sospende tutte le visite pubbliche agli osservatori dell'ESO di La Silla e Paranal fino a nuovo avviso. Anche le attività pubbliche presso l'ufficio di Vitacura-Santiago sono annullate per il mese di marzo, incluso il previsto giorno di apertura (Open House Day).

Inoltre, l'ESO sta organizzandosi per limitare i viaggi del personale e dei visitatori, compresi gli astronomi in visita. Stiamo promuovendo la partecipazione a distanza alle conferenze internazionali e limitando i viaggi di lavoro ai casi ritenuti critici per la missione o per la loro tempestività. Ai visitatori viene chiesto di verificare prima del viaggio con il proprio contatto ESO se la visita o l'evento sono ancora in programma e, in tal caso, quali misure si applicano al caso specifico.

L'ESO continuerà ad attuare misure in risposta alla diffusione globale della malattia se e quando ritenuto necessario, adottando un approccio alla situazione pragmatico, ragionevole e flessibile. La situazione sarà riesaminata nelle prossime settimane e saranno fornite ulteriori informazioni in caso di modifiche a queste misure.

Chiediamo la comprensione di tutti coloro che potrebbero essere interessati da queste misure. Siamo convinti che sia fondamentale mettere al primo posto il benessere e la sicurezza delle persone.

Contatti

Francisco Rodríguez
ESO Chile Press Officer
Santiago, Chile
Tel: +56 2 2463 3151
Email: frrodrig@eso.org

A proposito dell'annuncio

Identificazione:ann20010

Immagini

Veduta aerea del Quartier Generale dell'ESO
Veduta aerea del Quartier Generale dell'ESO