ann19048-it — Annuncio

C'è vita nell'Universo?

Un nuovo spettacolo entra nei programmi del planetario Supernova

30 Settembre 2019

L'ultima aggiunta al programma del Planetario e Centro Visite Supernova dell'ESO, lo spettacolo Out There - The Quest for Extrasolar Worlds, vi invita a scoprire come l'umanità ricerchi la vita su altri pianeti, e come si cerchi di capire se la vita nell'Universo è la norma o l'eccezione. Siete curiosi di scoprire come la scienza ha raggiunto la fantascienza, quali pianeti abbiamo esplorato per la prima volta e come scopriamo nuovi pianeti extrasolari al giorno d'oggi? Penotate il vostro posto a uno spettacolo, a partire dal 28 ottobre 2019, in tedesco o inglese.

Per migliaia di anni, l'umanità ha pensato che la Terra fosse il centro dell'Universo. Grazie alla nostra curiosità, immaginazione e voglia di esplorare, ora sappiamo che i pianeti attorno alle stelle non sono nulla di straordinario nel cosmo. Il Sole è solo una stella qualsiasi tra centinaia di miliardi nella nostra galassia, la Via Lattea.

Con i telescopi più potenti del mondo siamo in grado di esplorare sempre più l'Universo. Ciò che abbiamo scoperto finora ha superato anche le più sfrenate aspettative sia degli scienziati che degli autori di fantascienza. La maggior parte delle stelle ha un sistema planetario - abbiamo scoperto che sono anche più comuni di quanto pensassimo.

Out There - The Quest for Extrasolar Worlds (La' fuori: la ricerca di mondi extrasolari) racconta la storia di come la curiosità umana ci ha spinto a guardare in là per millenni, a scoprire ed esplorare mondi nuovi e distanti e a cercare forme di vita sconosciute e straordinarie che potrebbero esistere nelle lande misteriose dell'Universo.

Scoprite l'affascinante diversità dei mondi alieni in questa produzione di The Swiss Museum of Transport Planetarium in collaborazione con NCCR PlanetS e l'ESO (European Southern Observatory), che fonde filmati a tutta cupola mozzafiato e animazioni all'avanguardia in un'affascinante esplorazione di mondi extrasolari.

Lo spettacolo dura circa 50 minuti ed è adatto a un pubblico generico, a partire dai 10 anni. I biglietti costano 5 euro e possono essere prenotati online.

Ulteriori informazioni:

Il Planetario e Centro Visite Supernova dell'ESO Supernova

Il Planetario e Centro Visite Supernova dell'ESO è un centro astronomico all’avanguardia aperto al pubblico e una struttura educativa. Si trova al quartier generale dell'ESO a Garching bei München. Il centro ospita il più grande planetario inclinato di Germania, Austria e Svizzera e offre una mostra interattiva che racconta l’affascinante mondo dell’astronomia e dell’ESO per stimolare le future generazioni ad apprezzare e comprendere l’Universo che ci circonda. Tutti i contenuti sono forniti in inglese e in tedesco e l’entrata è gratuita per tutto il 2018, previa prenotazione. Per ulteriori dettagli si veda il sito: supernova.eso.org

Il Planetario e Centro Espositivo Supernova dell'ESO è stato reso possibile dalla collaborazione tra l'ESO (Osservatorio Europeo Australe) e l'HITS (Istituto di Studi Teorici di Heidelberg). L'edificio è una donazione della fondazione tedesca KTS (Klaus Tschira Stiftung) e l'ESO gestisce la struttura.

L’ESO Supernova è supportato con orgoglio daL LOR Foundation, Evans & Sutherland, Sky-Skan e Energie-Wende-Garching.

KTS

La Fondazione Klaus Tschira (KTS) è stata istituita nel 1995 dal fisico e cofondatore di SAP Klaus Tschira (1940–2015). È una delle più grandi fondazioni europee non-profit finanziate da privati. La fondazione promuove il progresso delle scienze naturali, matematiche ed informatiche, e mira ad aumentare l'interesse per questi campi. L'impegno della Fondazione inizia nella scuola materna e prosegue nelle scuole, nelle università e nei centri di ricerca. La fondazione sostiene nuovi metodi di trasferimento della conoscenza scientifica e supporta sia lo sviluppo che la presentazione chiara dei risultati della ricerca.

HITS

L'Istituto di Studi teorici di Heidelberg (HITS gGmbH) è stato istituito nel 2010 dal fisico e co-fondatore di SAP Klaus Tschira (1940-2015), e dalla sua fondazione, la Klaus Tschira Stiftung, come istituto di ricerca privato senza scopo di lucro. L’HITS svolge ricerca di base relativa al trattamento, all'elaborazione e all'analisi di grandi quantità di dati nelle scienze naturali, matematiche e informatiche. I temi di ricerca spaziano dalla biologia molecolare all'astrofisica. I soci dell’HITS sono la HITS Stiftung, sussidiaria della Klaus Tschira Stiftung, l’Università di Heidelberg e l’Istituto di Tecnologia di Karlsruhe (KIT). L’HITS collabora anche con altre università, istituti di ricerca e partner industriali. Il finanziamento di base dell’HITS proviene dalla HITS Stiftung, con i fondi ricevuti dalla Klaus Tschira Stiftung. Le più importanti agenzie di finanziamento esterno sono il Ministero Federale per l’Istruzione e la Ricerca (BMBF), la Fondazione Tedesca per la Ricerca (DFG) e l’Unione Europea.

ESO

L'ESO (European Southern Observatory, o Osservatorio Australe Europeo) è la principale organizzazione intergovernativa di Astronomia in Europa e l'osservatorio astronomico più produttivo al mondo. È sostenuto da 16 Paesi: Austria, Belgio, Brasile, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia, Svizzera, Regno Unito, oltre al Paese che ospita l’ESO, il Cile, e l'Australia come partner strategico. L'ESO svolge un ambizioso programma che si concentra sulla progettazione, costruzione e gestione di potenti strumenti astronomici da terra che consentano agli astronomi di realizzare importanti scoperte scientifiche. L'ESO ha anche un ruolo di punta nel promuovere e organizzare la cooperazione nella ricerca astronomica. L'ESO gestisce tre siti osservativi unici al mondo in Cile: La Silla, Paranal e Chajnantor. Sul Paranal, l'ESO gestisce il Very Large Telescope, il suo interferometro d’avanguardia e due telescopi per survey: VISTA, che lavora nella banda infrarossa, e il VST (VLT Survey Telescope), in luce visibile. L'ESO è il partner principale di due strumenti sul Chajnantor, APEX e ALMA, il più grande progetto astronomico esistente. E sul Cerro Armazones, vicino al Paranal, l'ESO sta costruendo l'ELT (European Extremely Large Telescope, che significa "Telescopio Europeo Estremamente Grande"), un telescopio da 39 metri che diventerà "il più grande occhio del mondo rivolto al cielo".

Links

Contatti

Tania Johnston
ESO Supernova Coordinator
Garching bei München, Germany
Tel: +49 89 320 061 30
Email: tjohnsto@eso.org

Oana Sandu
Community Coordinator & Communication Strategy Officer
ESO Department of Communication
Email: osandu@partner.eso.org

A proposito dell'annuncio

Identificazione:ann19048

Immagini

Locandina di "Out There" (Versione inglese)
Locandina di "Out There" (Versione inglese)