Un’osservatore di stelle in pensione

Nella periferia del deserto cileno di Atacama, nei cieli sopra l’osservatorio La Silla dell'ESO, una meteora brilla attraverso la Via Lattea costellata di stelle e striata di polvere. Questo pittoresco evento ha avuto uno spettatore silenzioso e statico, visibile qui a sinistra dell’immagine: il telescopio SEST (Swedish-ESO Submillimetre Telescope).

Il SEST è stato costruito nel 1987 per conto dell’ESO e del Consiglio svedese per la ricerca in scienze naturali ed è stato ritirato dal servizio nel 2003. Per quei 16 anni ha osservato alcuni dei cieli più bui e più chiari del mondo. Al momento della costruzione, il SEST di 15 metri era l'unico grande telescopio nell'emisfero meridionale progettato per l'astronomia submillimetrica

Durante la sua attività, il SEST è stato utilizzato per una vasta gamma di ricerche, tra cui l'osservazione del centro della via lattea e lo studio dei due satelliti della nostra galassia, le nubi di Magellano. Nel 1995, le osservazioni SEST mostrarono che la Nebulosa Boomerang - una nuvola di gas formata da una stella morente nella costellazione di Centaurus (Il centauro) - era il luogo più freddo conosciuto nell’universo con un solo grado in più dello zero assoluto.

Crediti:

ESO/ B. Tafreshi (twanight.org)

A proposito dell'immagine

Identificazione:potw1947a
Lingua:it
Tipo:Fotografico
Data di pubblicazione:Lunedì 25 Novembre 2019 06:00
Dimensione:6144 x 4096 px

A proposito delll'oggetto

Nome:Swedish–ESO Submillimetre Telescope
Tipo:Unspecified : Technology : Observatory : Telescope

Formati delle immagini

JPEG grande
4,9 MB

Zoom


Sfondi

1024x768
274,8 KB
1280x1024
432,2 KB
1600x1200
600,3 KB
1920x1200
697,1 KB
2048x1536
914,2 KB

 

Vedere anche