Comunicati Stampa 2009

Iscrizione alla lista di distribuzione esonews
eso0930it-ch — Foto Comunicato Stampa
La Nebulosa che ne contiene Tre
26 agosto 2009: Oggi l’ESO ha reso pubblica una nuova immagine della Nebulosa Trifida, che ci mostra perche’ questa nebulosa rimane una favorita consolidata degli astronomi sia amatoriali che professionali. Questa massiccia fabbrica di stelle si chiama cosi’ a causa delle scure fasce di polvere che dividono il suo cuore ardente in tre parti ed e’ una rara combinazione di tre tipi di nebulosa, che rivelano lo splendore di stelle appena formate e presagiscono la nascita di nuove stelle.
eso0929it-ch — Foto Comunicato Stampa
Uno Sguardo alle Culle Infernali di Soli e Sistemi Solari
19 agosto 2009: Le nuove immagini rilasciate oggi dall’ESO scavano nel cuore di una nebulosa cosmica, RCW 38, una regione affollata di stelle e sitemi planetari in fase di formazione. In questa zona, giovani stelle titaniche bombardano soli e pianeti appena nati con venti potenti e luce fiammeggiante. Stelle massiccie e dalla vita breve, che esplodono come supernovae le aiutano in questo compito devastante. In alcuni casi, questo attacco energetico ha modellato la materia che infine puo’ formare nuovi sistemi solari, Gli scienziati pensano che il nostro Sistema Solare sia emerso da un ambiente drammatico simile a questo.
eso0928it-ch — Foto Comunicato Stampa
Un doppio motore per una nebulosa
05 agosto 2009: L’ESO ha appena rilasciato una nuova stupefacente imagine di un gruppo di stelle in direzione della costellazione Carina (la Carena). Questa veduta incredibile risplende di un turbinio di stelle di tutti i colori e luminosita’, alcune su uno sfondo di nuvole di polveri e gas. Una delle stelle nel centro, HD 87643 e’ insolita ed e’ stata ampiamente studiata da parecchi telescopi dell’ESO, tra cui l’interferometro Very Large Telescope Interferometer (VLTI). Cosi’ si e’ riusciti a capire che questa stella, circondata da una complessa nuvola estesa che e’ il risultato di violente emissioni precedenti, ha una compagna. Le interazioni di questo sistema binario di stelle, circondato da un disco di polveri, potrebbe essere il motore che alimenta questa nebulosa eccezionale.
eso0927it-ch — Comunicato Stampa Scientifico
Le più nitide immagini di Betelgeuse mai ottenute finora svelano in che modo le stelle supergiganti perdano massa
29 luglio 2009: Due gruppi indipendenti di astronomi hanno ottenuto mediante diverse tecniche d’avanguardia applicate al Very Large Telescope dell’ESO le immagini più nitide mai realizzate finora della stella supergigante Betelgeuse. Le immagini mostrano che la stella ha una vasta piuma di gas, quasi grande quanto il nostro sistema solare, e una bolla gigantesca sulla sua superficie. Queste scoperte forniscono indizi importanti che aiutano a spiegare come questi colossi stellari riescano a perdere materiale a un ritmo così rapido.
eso0926it-ch — Foto Comunicato Stampa
Un’aquila di dimensioni cosmiche
16 luglio 2009: Oggi, l’ ESO ha rilasciato una nuova meravigliosa immagine del cielo intorno alla Nebulosa dell’Aquila, una culla di stelle dove ammassi di stelle nascenti scolpiscono enormi colonne di polveri e gas.
eso0925it-ch — Foto Comunicato Stampa
Nuovo ritratto dei brillanti acquerelli della Nebulosa Omega
07 luglio 2009: La Nebulosa Omega, una zona di formazione stellare dove le stelle nascenti illuminano e scolpiscono una vasta fantasia pastello di polveri e gas, è mostrata in tutta la sua gloria in una nuova immagine dell’ESO.
eso0924it-ch — Foto Comunicato Stampa
La nuova guida degli astronomi alla galassia: pubblicata la più grande mappa delle polveri fredde
01 luglio 2009: Gli astronomi hanno divulgato un nuovo atlante senza precedenti delle regioni interne della Via Lattea, la galassia in cui viviamo, costellato da migliaia di densi nodi di polvere cosmica fredda che non erano mai stati scoperti prima — questi nodi sono i potenziali luoghi di nascita di nuove stelle. La survey, ottenuta utilizzando osservazioni del telescopio APEX in Cile, è la più grande mappa di polveri fredde mai fatta fino ad ora, e si dimostrerà una mappa inestimabile per le osservazioni che verranno effettuate con il futuro telescopio ALMA, così come per quelle del telescopio spaziale ESA Herschel, lanciato poco tempo fa.
Risultati 21 a 27 di 27