ESO, l'Osservatorio Europeo Australe, costruisce e opera il gruppo dei più avanzati telescopi con base a terra.

Comunicati stampa

Il Network di Divulgazione Scientifica dell'ESO (ESON)

Il Dipartimento di Formazione e Divulgazione dell'ESO (ESO education and Public Outreach Department) ha istituito una rete di referenti che, per ogni stato membro dell'ESO e per altri paesi, servano da contatto locale per la stampa sui nuovi sviluppi all'ESO, sui comunicati stampa etc. Nello stesso tempo questi referenti fungono da collegamento tra i media e gli scienziati delle varie aree. I membri di ESON, o loro rappresentanti, sono di solito comunicatori di scienza a tempo pieno che conoscono tutti gli “attori” nazionali (i media, le università etc) e interagiscono regolarmente con questi, sono in grado di scovare il “punto di vista nazionale”, hanno un forte interesse a promuovere l'ESO e regolarmente contribuiscono con idee e proposte al raggiungimento delle mete prefissate nella propria area. Più precisamente, la loro missione è di: “Agire come rappresentanti dell'ESO per i media e la divulgazione nei propri stati, siano essi membri e potenziali membri dell'ESO, con lo scopo generale di promuovere la mission dell'ESO e mostrare gli aspetti più attraenti dell’astronomia.

Qui di seguito sono elencati i membri del "Network di Divulgazione Scientifica dell'ESO".

Contatti e Biografia

Nicolas Cretton

Liceo di Lugano 2
Nuova Via S. Gottardo
6942 Savosa
Switzerland 
Tel: +41 91 81 53 811
E-mail: eson-switzerland@eso.org

Nicolas ha studiato fisica all'Università di Ginevra  e si è specializzato in astrofisica/astronomia all'Osservatorio di Ginevra. Si è laureato nel '93 e ha poi svolto un lavoro di dottorato con il professore  P.T. de Zeeuw all'università di Leiden (Olanda). Ha lavorato sulla costruzione di modelli dinamici computerizzati per galassie ellittiche. Una volta completato e verificato questo potente strumento, l'ha applicato a varie galassie e ha mostrato che le velocità delle stelle osservate non potevano essere spiegate senza la presenza di materia oscura, sia in forma di buchi neri centrali supermassicci (come nel caso di M32, il compagno nano della galassia Andromeda) che nella forma di aloni estesi e massicci (come per NGC 2434). I suoi collaboratori principali sono stati H.-W. RixR.P. van der Marel e F. van den Bosch. Dopo il suo dottorato, ha svolto un postdoc di due anni al Max-Planck Institute for Astronomy (MPIA) di Heidelberg. Nel 2001 ha accettato una "fellowship" all'Osservatorio europeo a Monaco di Baviera (ESO). Qui, parallelamente alla sua ricerca, ha lavorato su uno strumento astronomico multi-fibre per il VLT, Flames, collegato ai due spettrografi GIRAFFE e UVES. 

Alla fine del 2004 si è trasferito a Lugano ed è diventato docente di fisica al liceo di Lugano 2. Durante il suo primo anno di insegnamento ha seguito una formazione pedagogica all'Alta Scuola Pedagogica di Locarno, dove si è diplomato nel 2005. Si possono vedere le classi di Nicolas qui. Nel suo tempo libero, Nicolas apprezza andare in bicicletta, leggere libri (inclusi fumetti) e giocare ai video giochi. Ha anche interessi nel campo del riscaldamento globale, in astrobiologia, nello studio delle origini umane e nel dibattito. 

ESO nella tua lingua

Stati membri: 


Stati non membri:  


Paese ospite:
Lingue:  ČeskyDanskDeutschEnglishEspañolFrançaisÍslenskaItalianoLatviešuMagyarNederlandsNorskPolskiPortuguêsRomânăShqipSrpskiSuomiSvenskaTürkçeРусскийукраїнська