Un osservatore invecchiato

Gli osservatori dell'ESO situati sulle montagne del Cile - La SillaParanal e l’altipiano di Chajnantor - ospitano una vasta gamma di telescopi costruiti e gestiti dai 16 stati membri dell'organizzazione. Col passare del tempo, i telescopi più vecchi vengono lentamente superati dai loro successori più recenti e più avanzati. Uno dei veterani è raffigurato qui: il telescopio ESO/svedese SEST (Swedish-ESO Submillimetre Telescope). 

Costruito nel 1987 a La Silla, SEST era uno strumento rivoluzionario. Era l'unico grande telescopio nell'emisfero australe a studiare le onde radio provenienti da oggetti nell’universo distante (noto come astronomia submillimetrica). Con un enorme parabola di 15 metri di diametro, il telescopio è stato in grado di osservare alcuni dei fenomeni più estremi nel cosmo.

Alla fine, tuttavia, i telescopi più recenti e avanzati - come ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array) e APEX (Atacama Pathfinder Experiment), entrambi situati sull’altipiano di Chajnantor - hanno iniziato a fornire misure e osservazioni migliori e il SEST è stato dismesso nel 2003.

Tuttavia, la sua storia non è ancora finita. SEST non osserva più, ma la sua parabola riflettente si erge ancora orgogliosamente a La Silla, fungendo da specchio per i bei cieli notturni del sito.

Link

Versione Fisheye di questa immagine

Versione estesa a 360 x 180 gradi (con nero) di questa immagine

Crediti:

Riguardo l'immagine

Identificazione:potw1925a
Lingua:it-ch
Tipo:Fotografico
Data di rilascio:Lunedì 24 Giugno 2019 06:00
Grandezza:30000 x 10029 px
Field of View:360° x 120.3°

Riguardo all'oggetto

Nome:Swedish–ESO Submillimetre Telescope
Tipo:Unspecified : Sky Phenomenon : Night Sky
Unspecified : Technology : Observatory : Telescope

Formati delle immagini

JPEG grande
82,2 MB

Zoom


Sfondi

1024x768
264,5 KB
1280x1024
448,2 KB
1600x1200
651,2 KB
1920x1200
774,9 KB
2048x1536
878,4 KB

 

Vedere anche