eso0941it — Comunicato Stampa Scientifico

Facendo luce sullo scheletro cosmico

03 novembre 2009

Un gruppo di astronomi ha seguito le tracce di un gigante insieme di galassie situato quasi sette miliardi di anni luce lontano da noi. La scoperta, resa possibile combinando due dei più potenti telescopi terrestri al mondo, è la prima osservazione di una così notevole struttura galattica nell’Universo lontano, fornendo una nuova visione della rete cosmica e su come si è formata.

La materia non è distribuita uniformemente nell’Universo”, dice Masayuki Tanaka dell’ESO, che ha condotto il nuovo studio. “Nei nostri dintorni cosmici le stelle si formano in galassie e le galassie di solito formano gruppi e ammassi di galassie. Le teorie cosmologiche più largamente accettate predicono che la materia si raggruppi anche su più larga scala nella cosiddetta “rete cosmica, in cui le galassie, incastrate tra filamenti che si allungano tra i vuoti, creano una gigante struttura sottile”.

Questi filamenti sono lunghi milioni di anni luce e costituiscono lo scheletro dell’Universo: le galassie si riuniscono attorno ad essi e immensi ammassi di galassie si formano alle loro intersezioni, appostandosi come ragni giganti che aspettano più materia da assimilare. Gli scienziati stanno cercando di determinare come essi si formino. Nonostante siano state osservate spesso massicce strutture filamentose a distanze relativamente piccole da noi, sono mancate fino ad ora solide prove della loro esistenza nell’Universo piu’ distante.

Il gruppo di ricerca capeggiato da Tanaka ha scoperto una vasta struttura attorno ad un distante ammasso di galassie in immagini che sono state ottenute in precedenza. Gli scienziati hanno ora usato due  dei maggiori telescopi terrestri per studiare questa struttura in maniera più dettagliata, misurando le distanze di tutte le galassi,e e  da qui ottenere una visione tridimensionale della struttura. Le osservazioni spettroscopiche sono state compiute usando lo strumento VIMOS sul Very Large Telescope dell’ESO e FOCAS sul Subaru Telescope, operato dall’Osservatorio Astronomico Nazionale del Giappone.

Grazie a queste e altre osservazioni, gli astronomi sono stati in grado di realizzare un reale studio demografico di questa struttura e hanno identificato diversi gruppi di galassie che circondano l’ammasso galattico principale. Hanno potuto distinguere dieci di questi gruppi, ognuno avente una massa dieci volte superiore alla nostra galassia, la Via Lattea -e alcuni aventi una massa fino a mille volte superiore-, mentre stimano che la massa del gruppo ammonti almeno a diecimila volte la massa della Via Lattea . Alcuni gruppi stanno risentendo della fatale forza di attrazione gravitazionale dell’ammasso e alla fine cadranno dentro questo.

Questa è stata la prima volta che abbiamo osservato una struttura così ricca e importante nel distante Universo”, dice Tanaka. “Ora possiamo spostarci dalla demografia alla sociologia e studiare come le proprietà delle galassie dipendono dal loro ambiente, in un periodo in cui l’Universo aveva solo  due terzi della sua presente età”.

Il filamento è situato a circa 6,7 miliardi di anni luce di distanza da noi e si estende per almeno oltre 60 milioni di anni luce. La nuova struttura scoperta probabilmente si estende più in là, oltre il campo sondato dai ricercatori, e sono già state pianificate future osservazioni per ottenere le misure definitive delle sua dimensioni.

Ulteriori Informazioni

Questa ricerca è stata presentata in una Lettera nella rivista specializzata“Astronomy & Astrophysics Journal”: The spectroscopically confirmed huge cosmic structure at z = 0.55,,di Tanaka et al.

La squadra è composta da Masayuki Tanaka (ESO), Alexis Finoguenov (Max-Planck-Institute Extraterrestrial Physics, Garching, Germania, e Università del Maryland, Baltimora, USA), Tadayuki Kodama (National Astronomical Observatory of Japan, Tokyo, Giappone), Yusei Koyama (Department of Astronomy, Università di Tokyo, Giappone), Ben Maughan (H.H. Wills Physics Laboratory, Università di Bristol, UK) e Fumiaki Nakata (Subaru Telescope, National Astronomical Observatory of Japan).

L’ESO (European Southern Observatory) è la principale organizzazione astronomica intergovernativa in Europa e l’osservatorio astronomico più produttivo al mondo. È sostenuto da 14 Nazioni: Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Francia, Finlandia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito. L’ESO compie un ambizioso programma concentrato sulla progettazione, la costruzione e il funzionamento di potenti impianti per l’osservazione situati sulla terra, permettendo agli astronomi di fare importanti scoperte scientifiche. L’ESO ha anche un ruolo dominante nella promozione e organizzazione della cooperazione nella ricerca astronomica. L’ESO gestisce tre eccezionali siti di livello internazionale in Cile: La Silla, Paranal e Chajnantor. A Paranal, l’ESO fa funzionare il Very Large Telescope, l’osservatorio astronomico della luce visibile più avanzato al mondo. L’ESO è il partner europeo di un rivoluzionario telescopio astronomico, ALMA, il più grande progetto astronomico esistente. L’ESO sta attualmente progettando un grandissimo telescopio europeo ottico/vicino all’infrarosso di 42 metri, E-ELT, che diventerà “l’occhio più grande del mondo in cielo”.

Links

Rivista scientifica: http://www. aanda.org/10.1051/0004-6361/200912929

Contatti

Francesco Rea
INAF – Hq
Rome, Italy
Tel.: +390635533227
Cell.: +393351358069
E-mail: francesco.rea@inaf.it

Masayuki Tanaka
ESO
Garching, Germany
Tel.: +49 89 3200 6498
E-mail: mtanaka@eso.org

Questa è una traduzione del Comunicato Stampa dell'ESO eso0941.
Bookmark and Share

Sul Comunicato Stampa

Comunicato Stampa N":eso0941it
Legacy ID:PR 41/09
Facility:Very Large Telescope
Science data:2009A&A...505L...9T

Immagini

Galaxy structure seven billion light-years away (artist’s impression)
Galaxy structure seven billion light-years away (artist’s impression)
soltanto in inglese
Gigantic structure of galaxies
Gigantic structure of galaxies
soltanto in inglese
Gigantic structure of galaxies
Gigantic structure of galaxies
soltanto in inglese

Video

Galaxy structure seven billion light-years away
Galaxy structure seven billion light-years away
soltanto in inglese
Galaxy structure seven billion light-years away
Galaxy structure seven billion light-years away
soltanto in inglese

Vedere anche