ann20004-it-ch — Annuncio

L'ESO aiuta una ditta europea a ottenere importanti contratti internazionali

03 Febbraio 2020

La società francese CILAS ha vinto un contratto multimilionario con un'organizzazione internazionale grazie in parte alla tecnologia sviluppata insieme all'ESO. "Questo è un bell'esempio di collaborazione: l'ESO ha investito in ricerca e sviluppo tecnologico con una ditta europea e ha rafforzato le proprie capacità", afferma Stefan Ströbele, esperto presso l'ESO di specchi deformabili, che ha lavorato con CILAS.

CILAS, uno dei partner industriali dell'ESO e pioniere nel campo dell'ottica adattiva, ha costruito specchi deformabili per numerosi strumenti su telescopi ESO. Molti strumenti sui moderni telescopi si basano su sistemi integrati di ottica adattiva per correggere gli effetti della turbolenza atmosferica. Gli specchi deformabili sono uno dei componenti chiave di questi sistemi; per mezzo di attuatori, la loro superficie può essere deformata leggermente per compensare la distorsione atmosferica che rende sfocate le immagini.

Per sostenere la ricerca e lo sviluppo tecnologico in Europa e garantire la disponibilità della tecnologia necessaria per i propri telescopi, l'ESO ha collaborato con il CILAS e con il Thirty Meter Telescope International Observatory (TIO) nel periodo 2013-2015 sulla progettazione e lo sviluppo di attuatori per specchi deformabili.

L'anno scorso, TIO, un'organizzazione internazionale con partner americani, giapponesi, cinesi, indiani e canadesi, ha assegnato a CILAS il contratto per lo sviluppo di due grandi specchi deformabili per il proprio telescopio. "Il nostro investimento nelle prime fasi dello sviluppo ha aiutato CILAS a vincere il bando di gara contro un concorrente statunitense", afferma Elise Vernet, responsabile dell'ESO per il progetto di sviluppo 2013-2015.

Questo contratto è il risultato di una stretta collaborazione tra CILAS, TIO ed ESO per sviluppare la tecnologia degli specchi deformabili per telescopi di grandi dimensioni. A tale scopo, CILAS ha adattato e migliorato la tecnologia inizialmente sviluppata negli anni '80 per soddisfare le esigenze degli astronomi", afferma Richard Palomo, direttore delle vendite del dipartimento di ottica adattiva di CILAS.

La tecnologia che l'ESO ha aiutato a sviluppare potrebbe anche essere utilizzata in altri futuri telescopi.

Contatti

Stefan Ströbele
ESO
Garching bei München, Germany
Tel: +49 89 3200 6323
Email: sstroebe@eso.org

Elise Vernet
ESO
Garching bei München, Germany
Tel: +49 89 3200 6322
Email: evernet@eso.org 

Bárbara Ferreira
ESO Public Information Officer
Garching bei München, Germany
Tel: +49 89 3200 6670
Email: pio@eso.org 

Richard Palomo
CILAS adaptive optics sales manager
Tel: +33 442369715
Email: palomo@cilas.com

Riguardo all'annuncio

Identificazione:ann20004

Immagini

Prototipo dello specchio deformabile di CILAS
Prototipo dello specchio deformabile di CILAS