Nuova alba a La Silla

La transizione dalla notte al giorno è ripresa in questa nuova fotografia dell'osservatorio La Silla di ESO. La Luna è bassa sulla sinistra di quest'immagine, e la sua luce è affievolita dal Sole mattutino. 

Quest'immagine, ripresa dall'ambasciatore fotografo di ESO Alexandre Santerne, riprende il telescopio di 3.6 metri di ESO, in alto sulla sinistra. Il telescopio, che si trova a 2400 metri sopra il livello del mare e la sua sagoma si staglia contro le luci dell'alba, fu inaugurato nel 1976. Al momento esso ospita lo spettrografo HARPS, la macchina di ricerca di pianeti extrasolari più prolifica al mondo. 

La Silla è il primo osservatorio di ESO. Inaugurato nel 1969, si trova a 600 chilometri al nord di Santiago, al confine del deserto cileno di Atacama. La Silla è stato il più grande osservatorio della sua epoca, e ha portato l'Europa alla ricerca astronomica di punta. 

Come illustrato su quest'immagine, i cieli sopra La Silla forniscono condizioni ideali per l'osservazione astronomica, con più di 300 notte limpide all'anno. Punteggiato di stelle distanti, questo cielo è una finestra sulla vastità dell'universo per i telescopi di ESO.

Crediti:

ESO/A.Santerne

A proposito dell'immagine

Identificazione:potw1507a
Lingua:it
Tipo:Fotografico
Data di pubblicazione:Lunedì 16 Febbraio 2015 10:00
Dimensione:4368 x 2912 px

A proposito delll'oggetto

Nome:ESO 3.6-metre telescope, La Silla
Tipo:Unspecified : Technology : Observatory : Facility

Formati delle immagini

JPEG grande
2,5 MB

Zoom


Sfondi

1024x768
131,3 KB
1280x1024
220,5 KB
1600x1200
325,9 KB
1920x1200
389,9 KB
2048x1536
568,6 KB

 

Vedere anche