Scegli la lingua:

ann13011-it-ch — Annuncio

Consegna dell'ultimo modulo ricevitore Front End di ALMA

La consegna della componente europea completa un'altra fase nella costruzione di ALMA

22 febbraio 2013

L'ultimo modulo frontale dell'Atacama Large Millimeter/submillimeter Array (ALMA) è stato consegnato all'Operations Support Facility (OSF) dell'osservatorio, in Cile, segnando un'altra tappa nel completamento del progetto. Con un modulo installato in ciascuna delle 66 antenne di ALMA, i ricevitori sono il primo anello di una lunga catena di impianti per la ricezione, la conversione, l'elaborazione e la memorizzazione dei dati raccolti dal telescopio. Ciascun modulo contiene un insieme di ricevitori altamente sensibili, raffreddati alla temperatura di 4 gradi sopra lo zero assoluto (-269 °C) ed in grado di rilevare la luce a lunghezze d'onda millimetriche e submillimetriche che ALMA "vede". 

La costruzione dei moduli Front End è stata suddivisa tra i partner del progetto in Europa, nel Nord America e nell'Asia orientale. Ventisei delle 70 unità totali, tra le quali anche l'ultima, sono state costruite all'European Front End Integration Centre, con sede presso il Rutherford Appleton Laboratory (RAL), nel Regno Unito. Questi 26 moduli sono una parte del contributo dell'ESO in quanto partner europeo del progetto ALMA.

Il sistema all'avanguardia dei moduli frontali di ricezione è cruciale per un riuscito funzionamento di ALMA. RAL, ospitando l'European Front End Integration Centre (EuFEIC) per l'ESO, è quindi lieto di aver consegnato in Cile il modulo numero 70, l'ultimo componente frontale del progetto. Nonostante una partenza in ritardo rispetto ai partner dell'Asia orientale e del Nord America, l'EuFEIC ha migliorato i ritmi di produzione nel corso del 2012 per concludere in tempo le consegne e quest'importante fase nella costruzione di ALMA", ha commentato Brian Ellison, coordinatore del progetto ALMA nel Regno Unito.

Con l'arrivo sul sito di ALMA, le unità di ricezione saranno sottoposte ad ulteriori test all'OSF. L'accettazione formale da parte dell'osservatorio segnerà la conclusione delle attività del European Front End Integration Centre ed in generale del progetto di realizzazione dei moduli ricevitori per ALMA. L'osservatorio ALMA sarà formalmente inaugurato il 13 marzo (apri l'annuncio attraverso questo link).

Ulteriori Informazioni

ALMA è una struttura astronomica internazionale sostenuta da Europa, Nord America ed Asia orientale, in collaborazione con la Repubblica del Cile. La costruzione ed il funzionamento di ALMA sono sostenuti da ESO per conto europeo, dall'Osservatorio Astronomico Nazionale del Giappone (NAOJ) per l'Asia orientale ed il National Radio Astronomy Observatory (NRAO) per il Nord America. Il Joint ALMA Observatory (JAO) coordina la gestione generale del progetto di costruzione, messa in servizio e funzionamento di ALMA.

Links

Contatti

Gie Han Tan
ESO ALMA European Front End Project Manager
Garching bei München, Germany
Tel: +49 89 3200 6487
Email: ghtan@eso.org

Peter Hekman
ESO Liaison Officer at ALMA European FEIC, Rutherford Appleton Laboratory
Didcot, United Kingdom
Tel: +44 1235 44 6741
Email: phekman@eso.org

Douglas Pierce-Price
Public Information Officer, European Southern Observatory
Garching bei München, Germany
Tel: +49 89 3200 6759
Email: dpiercep@eso.org

Bookmark and Share

Riguardo all'annuncio

Identità:ann13011

Immagini

The final ALMA front end leaves for Chile
The final ALMA front end leaves for Chile
soltanto in inglese
The final ALMA front end at the European FEIC
The final ALMA front end at the European FEIC
soltanto in inglese