Comunicati stampa

Iscrizione alla lista di distribuzione esonews
eso1241it — Comunicato Stampa Scientifico
Trovato un pianeta nel sistema stellare più vicino alla Terra
16 ottobre 2012: Gli astronomi europei hanno scoperto un pianeta di massa simile a quella della Terra in orbita intorno a una stella del sistema di Alfa Centauri - il più vicino alla Terra. È anche l'esopianeta più leggero mai scoperto intorno a una stella simile al Sole. Il pianeta è stato scoperto usando lo strumento HARPS installato sul telescopio da 3,6 metri all'Osservatorio di La Silla dell'ESO in Cile. I risultati saranno pubblicati on-line dalla rivista Nature il 17 ottobre 2012.
eso1240it — Comunicato Stampa Organizzazione
Una serata di gala per celebrare i 50 anni dell'ESO, l'Osservatorio Europeo Australe
12 ottobre 2012: L'11 ottobre 2012 ha avuto luogo una serata di gala per celebrare il 50esimo anniversario dell'ESO (European Southern Observatory) nella Kaisersaal (Sala Imperiale) della "Residenz" di Monaco di Baviera, in Germania. Per l'occasione, i rappresentanti di alto livello degli Stati Membri dell'ESO e della sua nazione ospite, il Cile, tra cui sette Ministri e due Ambasciatori, e rappresentanti dell'Osservatorio stesso hanno firmato il prototipo di un segmento di specchio dell'E-ELT (European Extremely Large Telescope).
eso1239it — Comunicato Stampa Scientifico
Una sorprendente struttura a spirale scoperta da ALMA
10 ottobre 2012: Gli astronomi hanno usato ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array) per scoprire una struttura a spirale del tutto inaspettata nel materiale che circonda la vecchia stella R Sculptoris. Questa è la prima volta che una struttura di questo tipo, con un guscio sferico esterno, viene trovata intorno a una gigante rossa. È anche la prima volta che gli astronomi hanno potuto ottenere misure complete in tre dimensioni di questa spirale. La strana forma è stata creata probabilmente da una compagna non visibile, in orbita intorno alla gigante rossa. Questo è uno dei primi risultati della "Early Science" di ALMA e verrà pubblicato sul numero di questa settimana di Nature.
eso1238it — Comunicato Stampa Organizzazione
L'ESO celebra il suo 50esimo anniversario
05 ottobre 2012: Oggi, 5 ottobre 2012, l'ESO (European Southern Observatory) festeggia 50 anni dalla firma della convenzione istitutiva. Nell'ultimo mezzo secolo l'ESO è divenuto l'osservatorio astronomico da terra più produttivo al mondo. Questa mattina, per la prima volta in assoluto, sono state eseguite con il VLT (Very Large Telescope) dell'ESO osservazioni di un oggetto scelto dal pubblico. La vincitrice di un concorso per l'anniversario ha puntato il VLT verso la spettacolare Nebulosa Elmetto di Thor e le osservazioni sono state trasmesse in diretta in Internet. Per l'occasione l'ESO e i suoi partner stanno organizzando molte altre attività nei 15 Stati Membri dell'ESO.
eso1237it — Foto Comunicato Stampa
Un gabbiano cosmico variopinto
26 settembre 2012: Questa nuova immagine dall'Osservatorio di La Silla dell'ESO mostra parte dell'incubatrice stellare soprannominata Nebulosa Gabbiano. Questa nube di gas, chiamata originariamente Sharpless 2-292, sembra la testa di un gabbiano e risplende a causa della radiazione energetica di una stella giovane molto calda annidata al centro. La visualizzazione dettagliata è prodotta dal WFI (Wide Field Imager) montato sul telescopio da 2,2 metri dell'MPG/ESO.
eso1236it — Foto Comunicato Stampa
Una strega celeste ha perso la scopa?
12 settembre 2012: La Nebulosa Matita è rappresentata in questa nuova immagine dall'Osservatorio di La Silla dell'ESO, in Cile. Questa particolare nube rilucente di gas fa parte di un enorme anello di detriti, lasciati da un'esplosione di supernova che avvenne qui circa 11000 anni fa. Questa vista dettagliata è stata ottenuta con lo strumento WFI (Wide Field Imager) montato sul telescopio MPG/ESO da 2,2 metri.
eso1235it — Foto Comunicato Stampa
Questo ammasso stellare nasconde un segreto
05 settembre 2012: Una nuova immagine dall'Osservatorio di La Silla dell'ESO in Cile mostra lo spettacolare ammasso globulare Messier 4. Questa sfera di decine di migliaia di stelle antiche è uno degli ammassi globulari più vicini e più studiati; un lavoro recente ha rivelato che una della sue stelle ha proprietà strane e inaspettate: forse possiede il segreto dell'eterna giovinezza.
eso1234it — Comunicato Stampa Scientifico
Un dolce risultato per ALMA
29 agosto 2012: Un gruppo di astronomi ha individuato, con ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array), delle molecole di zucchero nel gas che circonda una giovane stella simile al Sole. Questa è la prima volta in cui lo zucchero viene trovato nello spazio intorno a una stella di questo tipo e la scoperta dimostra che gli elementi costitutivi della vita si trovano al posto giusto e nel momento giusto per essere inclusi nei pianeti che si formano intorno alla stella.
eso1233it — Foto Comunicato Stampa
"Ceci N’est Pas Une Pipe" (Questa non è una pipa)
15 agosto 2012: Così come la scritta di René Magritte "Questa non è una pipa" sul suo famoso quadro, anche questa non è una pipa. È invece il ritratto di una parte della grande nube di polvere insterstellare chiamata Nebulosa Pipa. Questa nuova immagine molto dettagliata di quella che è nota anche come Barnard 59 è stata ottenuta con il WFI (Wide Field Imager) montato sul telescopio da 2,2 metri di diametro dell'MPG/ESO all'Osservatorio di La Silla dell'ESO. Per una curiosa coincidenza questa immagine viene pubblicata nel 45esimo anniversario della morte del pittore.
eso1232it — Comunicato Stampa Organizzazione
"Scegli cosa far osservare al VLT" & "Un Tweet per il VLT!"
08 agosto 2012: L'ESO costruisce e gestisce alcuni dei telescopi più avanzati al mondo, tra cui il VLT (Very Large Telescope) all'Osservatorio del Paranal. Questi enormi macchinari hanno permesso alcune delle più suggestive scoperte sull'Universo. Ora, per la prima volta nella sua storia, anche voi potete decidere cosa osservare con il VLT o persino vincere un fantastico viaggio nello spettacolare Deserto di Atacama per aiutare voi stessi a realizzare le osservazioni.
eso1231it — Foto Comunicato Stampa
Un vortice blu nella corrente del fiume
01 agosto 2012: Una nuova immagine ottenuta con il VLT (Very Large Telescope) dell'ESO mostra la galassia NGC 1187, una imponente spirale a circa 60 milioni di anni luce da noi nella costellazione di Eridano (antico nome del fiume Po). Due supernove sono esplose in NGC 1187 negli ultimi trent'anni, l'ultima nel 2007. Questa è la più dettagliata fotografia di questa galassia mai realizzata.
eso1230it — Comunicato Stampa Scientifico
Le stelle più brillanti non stanno da sole
26 luglio 2012: Un nuovo studio che utilizza il VLT (Very Large Telescope) dell'ESO ha mostrato che la maggior parte delle stelle più brillanti e massicce, quelle da cui dipende l'evoluzione delle galassie, non vivono da sole. Quasi tre quarti di queste stelle, molto di più di quanto finora si pensasse, hanno una stella compagna vicina. Soprendentemente, la maggior parte di queste binarie subisce un'interazione distruttiva, come il trasferimento di massa da una stella all'altra, e addirittura un terzo di queste probabilmente diventerà una stella singola. I risultati sono presentati nel numero del 27 luglio 2012 della rivista Science.
eso1229it — Comunicato Stampa Organizzazione
APEX partecipa all'osservazione più nitida di sempre
18 luglio 2012: Un'equipe internazionale di astronomi ha osservato il cuore di un quasar lontano con una risoluzione mai raggiunta prima, due milioni di volte meglio dell'occhio umano. Le osservazioni, effettuate collegando per la prima volta il telescopio APEX (Atacama Pathfinder Experiment) [1] ad altri due in continenti diversi, rappresentano un passo fondamentale verso lo spettacolare scopo scientifico del progetto "Event Horizon Telescope" [2]: ottenere l'immagine di un buco nero supermassiccio al centro della nostra e di altre galassie.
eso1228it — Comunicato Stampa Scientifico
Individuate per la prima volta alcune galassie oscure dell'Universo primordiale
11 luglio 2012: Per la prima volta sono state individuate delle galassie oscure - una fase iniziale della formazione delle galassie, prevista dalla teoria ma finora mai osservata. Questi oggetti sono sostanzialmente galassie ricche di gas, ma senza stelle. Utilizzando il VLT (Very Large Telescope) dell'ESO, un'equipe internazionale ha rivelato questi oggetti sfuggenti osservando la luce da essi emessa quando vengono illuminati da un quasar.
eso1227it — Comunicato Stampa Scientifico
Nuovi Metodi per saggiare le atmosfere degli Esopianeti
27 giugno 2012: Per la prima volta, una nuova tecnica ingegnosa ha permesso agli astronomi di studiare l'atmosfera di un esopianeta in dettaglio - anche se non passa di fronte alla stella madre. Un'equipe internazionale di astronomi ha usato il VLT (Very Large Telescope) dell'ESO per catturare direttamente la fioca luce del pianeta Tau Boötis b. Hanno studiato l'atmosfera del pianeta e ne hanno misurato orbita e massa con precisione per la prima volta - risolvendo così il problema, dopo 15 anni. Soprendentemente, l'equipe trova anche che l'atmosfera del pianeta sembra raffreddarsi ad altezze elevate, al contrario di quanto ci si aspettava. I risultati saranno pubblicati sul numero del 28 giugno 2012 della rivista Nature.
eso1226it — Foto Comunicato Stampa
Il VLT osserva in dettaglio NGC 6357
20 giugno 2012: Il VLT (Very Large Telescope) dell'ESO ha ottenuto l'immagine finora più dettagliata di una regione spettacolare dell'incubatrice stellare nota come NGC 6357. Questa veduta mostra molte stelle giovani e calde, nubi rilucenti di gas e stravaganti formazioni di polvere scolpite dalla radiazione ultravioletta e dai venti stellari.
eso1225it — Comunicato Stampa Organizzazione
L'ESO costruirà il più grande occhio del mondo rivolto al cielo
11 giugno 2012: L'ESO sta per costruire il più grande telescopio ottico-infrarosso al mondo. Durante la riunione odierna a Garching il Consiglio dell'ESO ha approvato il programma dell'E-ELT (European Extremely Large Telescope), in attesa della conferma dei quattro cosiddetti voti "ad referendum" [1]. L'E-ELT sarà operativo a partire dall'inizio del prossimo decennio.
eso1224it — Comunicato Stampa Organizzazione
Il Re di Spagna visita l'Osservatorio del Paranal dell'ESO
07 giugno 2012: Mercoledì 6 giugno Sua Maestà Juan Carlos I, Re di Spagna, ha visitato l'Osservatorio del Paranal dell'ESO, dove ha incontrato i Presidenti di Cile, Colombia, Messico e Perù e altri Rappresentanti di alto livello presenti al Paranal per il Quarto Vertice dell'Alleanza del Pacifico.
eso1223it — Comunicato Stampa Organizzazione
Il quarto vertice dell'Alleanza del Pacifico all'Osservatorio del Paranal dell'ESO
06 giugno 2012: Oggi i Presidenti di Cile, Colombia, Messico e Perù si sono recati all'Osservatorio del Paranal dell'ESO, nel deserto di Atacama in Cile, per ammirare con i propri occhi i telescopi e le tecnologie d'avanguardia del sito di punta dell'ESO. I presidenti si sono incontrati al Paranal per il quarto vertice dell'Alleanza del Pacifico, in cui è stato ratificato l'Accordo Quadro dell'Alleanza.
eso1222it — Foto Comunicato Stampa
ALMA volge lo sguardo a Centauro A
31 maggio 2012: Una nuova immagine del centro della caratteristica galassia Centauro A, ottenuta con ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array), mostra come il nuovo osservatorio permette agli astronomi di vedere, con dettagli senza precedenti, attraverso le fasce opache di polvere che oscurano il centro della galassia. ALMA si trova attualmente nella fase scientifica preliminare ("Early Science") e, pur essendo ancora in costruzione, è già il telescopio più potente del suo genere. L'osservatorio ha appena pubblicato l'invito a presentare proposte ("Call for Proposal") per il prossimo ciclo di osservazioni, in cui il telescopio avrà capacità sempre crescenti.
Risultati 101 a 120 di 271