Immagine della settimana 2011

Iscrizione alla lista di distribuzione esonews
potw1150-it-ch — Immagine della settimana
Il mondo di ALMA di notte
12 dicembre 2011: Questa vista panoramica del Chajnantor Plateau, che si espande per circa 180 gradi da nord (a sinistra) a sud (destra), mostra le antenne di Atacama Large Millimeter/submillimeter Array (ALMA), disseminate attraverso questo paesaggio ultraterreno. Alcuni corpi celesti familiari possono essere riconosciuti nel firmamento dietro di loro. Questi cieli notturni nitidissimi spiegano come mai il Cile è il sito non solo di ALMA, ma anche di alcuni altri osservatori astronomici. Questa immagine fa solo parte di un panorama del Chajnantor ancora più vasto. In primo piano, le antenne ALMA da 12 metri di diametro sono in azione, e lavorano come un unico enorme telescopio, durante la prima fase di osservazioni scientifiche dell'osservatorio. In lontananza a sinistra, si intravede un gruppo illuminato di antenne più piccole da 7 metri, che fanno parte dell'ALMA compact array. La luna crescente, non visibile nell'immagine, getta ombre scure su tutte le antenne. Nel cielo sopra le antenne, ...
potw1132-it-ch — Immagine della settimana
Cielo nero e deserto bianco - la neve fa una rara visita all'osservatorio dell'ESO a Paranal
08 agosto 2011: Il cielo notturno sopra Cerro Paranal, la dimora dell'ESO Very Large Telescope (VLT), e' scuro e cosparso di luminose stelle della Via Lattea, e galassie piu' distanti. Ma e' molto raro vedere il terreno contrastare il cielo cosi' evidentemente come in questa immagine, che mostra un gentile strato di neve bianca cosparso di punti piu' scuri del terreno del deserto al di sotto. La foto e' stata scattata settimana scorsa, appena prima dell'alba, dal  ESO Photo Ambassador , Yuri Beletsky, che lavora come astronomo all'osservatosio a La Silla Paranal. Ha catturato non solo il bellissimo paesaggio innevato del Atacama e le cupole del VLT sulla cima della montagna, ma anche un incredibile cielo notturno. Alla sinistra del VLT si vede una scia di un satellite e alla destra una scia di una meteora. Cerro Paranal e' una montagna alta 2600 metri, collocata nel destero di Atacama, in Cile. E' un posto molto secco con ...
potw1115-it-ch — Immagine della settimana
Il quartier generale ESO al tramonto
11 aprile 2011: Questa foto panoramica mostra il quartier generale del European Southern Observatory in Garching, Germania. L'immagine raffigura la visuale dal tetto dell'edificio principale dopo il tramonto. Questo e' il centro scientifico, tecnico e amministrativo delle operazioni dell'ESO e la base nella quale molti astronomi conducono la loro ricerca. Gli scienziati, i tecnici e gli amministratori che lavorano qui vengono da diversi contesti, ma tutti hanno una cosa in comune: la passione per l'astronomia. ESO e' la piu' avanzata organizzazione astronomica intergovernativa in Europa e l'osservatorio astronomico piu' produttivo al mondo. ESO gestisce telescopi in tre siti di osservazione in Cile: La Silla, Paranal e Chajnantor. Inoltre, Cerro Armazones, vicino a Paranal e' stato selezionato come luogo per l'Estremamente Grande Telescopio Europeo (E-ELT). ESO fornisce ad astronomi strutture per ricerca all'avanguardia ed e' supportato da Austria, Belgio, Brasile, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italian, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna, Svezia, Svizzera e ...
potw1108-it-ch — Immagine della settimana
Le antenne ALMA sotto la via lattea
21 febbraio 2011: Quattro antenne del Atacama Large Millimeter/submillimeter Array (ALMA) hanno lo sguardo rivolto al cielo stellato, anticipando il lavoro che sta per arrivare. La luna sulla destra illumina la scena mentre la fascia della via lattea si allunga attraverso la parte in alto a sinistra. ALMA e' stata costruita ad un'altidudine di 500 m nel altopiano Chajnantor nel deserto Atacama, in Cile. Questo e' uno dei posti piu' secchi al mondo e la sua siccita', combinata con una sottile atmosfera ad alta quota, offre condizioni eccezionali per osservare l'universo a millimetriche e submillimetriche lunghezze d'onda. A queste estese lunghezze d'onda, gli astronomi possono investigare, ad esempio, nuvole molecolari, che sono regioni dense di gas e polvere dove nascono nuove stelle quando una nuvola collassa sotto la sua stessa gravita'. Attualmente, l'universo resta relativamente inesplorato al livello delle lunghezze d'onda submillimetriche, quindi gli astronomi si aspettano di scoprire molti nuovi segreti riguardo ...
Risultati 1 a 4 di 4
Mandateci i vostri commenti!
Sottoscrizione alle Notize dell'ESO