Comunicati stampa

Iscrizione alla lista di distribuzione esonews
eso1331it — Comunicato Stampa Scientifico
Un gigantesco embrione di stella scoperto dall'ecografia di ALMA
10 luglio 2013: Nuove osservazioni con ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimeter array) hanno dato la miglior visione di sempre di una stella gigantesca durante il processo di formazione a partire da una nube oscura. È stato scoperto un "ventre stellare" di massa pari a più di 500 volte quella del Sole - il più grande mai visto nella Via Lattea - ancora in crescita. La stella in embrione all'interno della nube si nutre voracemente della materia che cade verso l'interno. Si pensa che la nube darà alla luce una stella brillante di massa fino a 100 volte la massa del Sole.
eso1330it — Comunicato Stampa Scientifico
Il pasto della galassia sorpreso da un lontano faro
04 luglio 2013: Alcuni astronomi, usando il VLT (Very Large Telescope) dell'ESO, hanno identificato una galassia lontana che sta avidamente nutrendosi del gas nelle vicinanze. Si vede il gas cadere verso la galassia, creando un flusso che alimenta la formazione stellare e al tempo stesso incrementa la rotazione della galassia. Questa è finora la miglior evidenza osservativa che conferma la teoria che le galassie inglobino e divorino il materiale circostante per crescere e formare stelle. I risultati saranno pubblicati nel numero del 5 luglio 2013 della rivista Science.
eso1329it — Comunicato Stampa Organizzazione
Prima mondiale del Film "Universo Nascosto" per IMAX® 3D
01 luglio 2013: Il filmato 3D "Universo Nascosto" è uscito nei teatri IMAX® e nei cinema a schermo gigante in tutto il mondo, con anteprime mondiali il 28 giugno 2013 al Great Lakes Science Center di Cleveland, Ohio, USA, e il 29 giugno al planetario Tycho Brahe di Copenhagen, Danimarca. Il film mostra i telescopi più avanzati in filmati time-lapse ad alta risoluzione, affascinanti versioni tridimensionali di strutture celesti e una simulazione 3D dell'evoluzione dell'Universo.
eso1328it — Comunicato Stampa Scientifico
Tre pianeti nella zona abitabile di una stella vicina
25 giugno 2013: Un'equipe di astronomi ha combinato nuove osservazioni di Gliese 667C con dati preesistenti di HARPS, montato sul telescopio da 3,6 metri dell'ESO in Cile, per rivelare un sistema con almeno 6 pianeti. Tre di questi pianeti, un record, sono super-Terre che si trovano nella zona intorno alla stella in cui potrebbe esistere acqua allo stato liquido, rendendoli possibili candidati per la presenza della vita. Questo é il primo sistema in cui la zona abitabile sia al completo, piena di pianeti.
eso1327it — Comunicato Stampa Scientifico
Sorpresa! Il buco nero gigante è pieno di polvere
20 giugno 2013: Il VLTI (Interferometro del Very Large Telescope) dell'ESO ha raccolto le più dettagliate osservazioni mai fatte alla polvere che circonda l'enorme buco nero al centro di una galassia attiva. Invece di trovare la polvere incandescente disposta in un toroide a forma di ciambella intorno al buco nero, come si aspettavano, gli astronomi ritengono che la gran parte della polvere si trovi al di sopra e al di sotto del toroide. Queste osservazioni mostrano che la polvere viene spinta via dal buco nero sotto forma di vento freddo - una scoperta sorprendente che sfida le teorie correnti e ci dice come i buchi neri supermassicci evolvono e come interagiscono con l'ambiente circostante.
eso1326it — Comunicato Stampa Scientifico
Scoperto un nuovo tipo di stelle variabili
12 giugno 2013: Alcuni astronomi hanno trovato, con il telescopio svizzero Eulero da 1,2 metri di diametro all'Osservatorio di La Silla dell'ESO in Cile, un nuovo tipo di stella con pulsazioni. La scoperta si basa sull'individuazione di minuscole variazioni di luminosità di alcune stelle nell'ammasso. Le osservazioni hanno rivelato alcune proprietà di queste stelle precedentemente sconosciute che sfidando le teorie correnti e pongono interessanti domande sull'orgine della variabilità.
eso1325it — Comunicato Stampa Scientifico
ALMA scopre una fabbrica di comete
06 giugno 2013: Alcuni astronomi, usando ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array), hanno ripreso, vicino a una giovane stella, la regione in cui le particelle di polvere possono aggregarsi e quindi crescere. È la prima volta che viene osservata chiaramente e modellata una simile "trappola per la polvere". Si risolve un mistero di lunga data su come le particelle di polvere nei dischi stellari crescano fino a raggiungere dimensioni così grandi da formare, alla fine, comete, pianeti e altri corpi rocciosi. I risultati del lavoro vengono pubblicati dalla rivista Science il 7 giugno 2013.
eso1324it — Comunicato Stampa Scientifico
L'esopianeta più leggero mai fotografato?
03 giugno 2013: Un'equipe di astronomi ha fotografato con il VLT (Very Large Telescope) dell'ESO un oggetto debole in movimento vicino a una stella brillante. Con una massa stimata di circa quattro o cinque volte quella di Giove, sarebbe il pianeta più leggero osservato direttamente al di fuori del Sistema Solare. La scoperta è un contributo importante alla nostra comprensione della formazione ed evoluzione dei sistemi planetari.
eso1323it — Comunicato Stampa Scientifico
Una dieta a basso contenuto di sodio per le stelle che invecchiano
29 maggio 2013: Gli astronomi si aspettano che le stelle simili al Sole espellano la gran parte dell'atmosfera nello spazio verso la fine della loro vita. Ma nuove osservazioni di un enorme ammasso stellare, effettuate con il VLT dell'ESO, hanno mostrato - contro ogni aspettativa - che la maggioranza delle stelle studiate semplicemente non raggiunge questo stadio nella propria vita. L'equipe internazionale ha trovato che la quantità di sodio nelle stelle è un indicatore molto chiaro di come esse arrivino alle ultime fasi di vita.
eso1322it — Foto Comunicato Stampa
Il Very Large Telescope dell'ESO celebra 15 anni di successi
23 maggio 2013: Con questa nuova veduta di una spettacolare incubatrice stellare l'ESO celebra i 15 anni del VLT (Very Large Telescope) - lo strumento ottico più avanzato al mondo. Questa fotografia rivela densi grumi di polvere che si stagliano sulla nube rosata di gas incandescente che gli astronomi chiamano IC 2944. Le macchie opache sembrano gocce d'inchiostro che galleggiano in un cocktail alle fragole, le loro stravaganti forme sono scavate dalla potente radiazione prodotta dalle giovani stelle circostanti.
eso1321it — Foto Comunicato Stampa
Un nastro di fuoco celato in Orione
15 maggio 2013: Questa nuova, straordinaria immagine di nubi cosmiche nella costellazione di Orione rivela quello che sembra un nastro infuocato in cielo. Il bagliore arancione è dovuto alla debole luce dei grani di polvere interestellare fredda, a lunghezze d'onda troppo lunghe per essere viste dall'occhio umano. È stato osservato dal telescopio APEX (Atacama Pathfinder Experiment) gestito dall'ESO in Cile.
eso1320it — Foto Comunicato Stampa
Anarchia in una regione di formazione stellare
02 maggio 2013: Il telescopio Danese da 1,54 metri di diametro all'Osservatorio di La Silla dell'ESO, in Cile, ha catturato una suggestiva immagine di NGC 6559, un oggetto che dimostra chiaramente come regni l'anarchia quando si formano stelle all'interno di una nube interstellare.
eso1319it — Comunicato Stampa Scientifico
Einstein aveva ragione - finora
25 aprile 2013: Alcuni astronomi hanno usato il VLT (Very Large Telescope) dell'ESO, insieme a radio telescopi di tutto il mondo, per trovare e studiare una bizzarra coppia di stelle formata dalla stella di neutroni più massiccia finora nota intorno a cui orbita una nana bianca. Questa strana binaria permette di verificare la teoria della gravità di Einstein - la relatività generale - in modi che finora non erano possibili. Per il momento, le nuove osservazioni sono perfettamente in accordo con le previsioni della relatività generale, mentre non sono consistenti con alcune delle teorie alternative. I risultati sarannno pubblicati dalla rivista Science il 26 aprile 2013.
eso1318it — Comunicato Stampa Scientifico
ALMA individua galassie primordiali a tempo da record
17 aprile 2013: Un'equipe di astronomi ha usato il nuovo telescopio ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array) per individuare l'ubicazione di più di 100 galassie tra le più feconde di formazione stellare nell'Universo primordiale. ALMA è così potente che, in sole poche ore, ha catturato tante osservazioni di queste galassie quante ne erano state ottenute da telescopi simili in tutto il mondo nell'arco di più di un decennio.
eso1317it — Foto Comunicato Stampa
Una spettrale bolla verde
10 aprile 2013: Questa nuova, affascinante immagine del VLT (Very Large Telescope) dell'ESO mostra la nebulosa planetaria IC 1295 che risplende di luce verdognola intorno a una debole stella morente a circa 3300 anni luce da noi nella costellazione dello Scudo. È l'immagine più dettagliata di questo oggetto mai ottenuta.
eso1316it — Foto Comunicato Stampa
Giovani, calde e blu
27 marzo 2013: Questa graziosa spolverata di stelle blu brillanti è l'ammasso NGC 2547, un gruppo di stelle di recente formazione nella costellazione australe della Vela. L'immagine è stata ottenuta dal WFI (Wide Field Imager) sul telescopio da 2,2 metri dell'MPG/ESO all'Osservatorio di La Silla in Cile.
eso1315it — Foto Comunicato Stampa
Una stupenda spirale impreziosita da una supernova morente
20 marzo 2013: A circa 35 milioni di anni luce dalla Terra, nella costellazione di Eridano, si trova la galassia a spirale NGC 1637. Nel 1999 l'aspetto sereno di questa galassia è stato turbato dalla comparsa di una supernova molto brillante. Gli astronomi che studiano le conseguenze di questa esplosione con il VLT (Very Large Telescope) dell'ESO all'Osservatorio del Paranal in Cile ci hanno fornito un veduta stupenda di questa galassia relativamente vicina.
eso1314it — Comunicato Stampa Organizzazione
Il Principe e la Principessa Ereditari della Danimarca visitano l'Osservatorio di Paranal dell'ESO
15 marzo 2013: Il 14 marzo 2013 Sua Altezza Reale il Principe Ereditario di Danimarca, accompagnato dalla moglie, Sua Altezza Reale la Principessa Ereditaria, ha visitato l'Osservatorio di Paranal dell'ESO, nell'ambito di una visita ufficiale in Cile. Sono stati accompagnati dal Direttore Generale dell'ESO, Tim de Zeeuw, nella visita alle strutture astronomiche d'avanguardia al Paranal.
eso1313it — Comunicato Stampa Scientifico
ALMA riscrive la storia del "Baby Boom" delle stelle nell'Universo
13 marzo 2013: Alcune osservazioni effettuate con ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array) mostrano che il picco della nascita di stelle nel cosmo avvenne molto prima di quanto si pensasse. I risultati sono pubblicati in una serie di articoli sulle riviste Nature e Astrophysical Journal il 14 marzo 2013. Questa ricerca rappresenta l'esempio più recente delle scoperte provenienti dall'osservatorio internazionale ALMA, che oggi viene inaugurato.
eso1312it — Comunicato Stampa Organizzazione
L'inaugurazione di ALMA annuncia l'inizio di una nuova era di scoperte
13 marzo 2013: Oggi, in una regione remota delle Ande cilene, ALMA, l'Atacama Large Millimeter/submillimeter Array e' stato inaugurato con una cerimonia ufficie. L'evento segna il completamento di tutti i sistemi principali che governano il telescopio gigante e il passaggio formale da progetto in costruzione a osservatorio funzionante a pieno titolo. ALMA è una collaborazione tra Europa, America del Nord e Asia orientale in cooperazione con la Repubblica del Cile.
Risultati 61 a 80 di 274