A proposito dell'ESO

Loading player...

L'ESO (European Southern Observatory) è la principale organizzazione intergovernativa di Astronomia in Europa e l'osservatorio astronomico più produttivo al mondo. L'ESO offre agli astronomi strutture di ricerca d'avanguardia ed è sostenuto da Austria, Belgio, Brasile, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Paesi Bassi, Portogallo, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia e Svizzera. Molti altri paesi hanno espresso interesse a diventarne membri.

La missione principale dell'ESO, come recita la Convenzione del 1962, è di fornire strutture di ricerca all'avanguardia ad astronomi e astrofisici, permettendo loro di svolgere ricerca di primo piano nelle migliori condizioni. Il contributo finanziario degli stati partecipanti è di circa 131 milioni di Euro all'anno; l'ESO ha circa 730 dipendenti. Con la costruzione e la gestione di una serie di telescopi astronomici terrestri tra i più potenti al mondo, che consentono importanti scoperte scientifiche, l'ESO offre numerose possibilità di applicazioni e trasferimenti tecnologici, oltre che opportunità di stipulare contratti per realizzare strumenti di alta tecnologia ed è una sensazionale vetrina per l'industria europea.

Mentre i quartieri generali (che comprendono il centro scientifico, tecnico e amministativo dell'organizzazione) si trovano a Garching vicino a Monaco, in Germania, l'ESO gestisce in Cile, oltre al Centro di Santiago, i telescopi di tre siti per osservazioni astronomiche unici al mondo.

A La Silla, l'ESO gestisce diversi telescopi ottici di media grandezza, fra cui il cacciatore di esopianeti di piccola massa di maggiore successo. Il VLT (Very Large Telescope), l'osservatorio astronomico piu' all'avanguardia nella banda visibile, si trova sul monte Paranal, a 2600 m slm, che ospita anche l'interferometro del VLT e due telescopi per survey, VST e VISTA. Il terzo sito è la piana di Chajnantor, a 5000 m slm, vicino a San Pedro di Atacama. Qui è in funzione un telescopio submillimetrico (APEX) ed è in costruzione un telescopio rivoluzionario – un'enorme schiera di antenne submillimetriche dal diametro di 12 metri (ALMA) – in collaborazione con il Nord America, l'Estremo Oriente e il Cile.

L’ESO sta progettando l’European Extremely Large Telescope o (E-ELT) (significa Telescopio Europeo Estremamente Grande), di 39 metri di diametro, che opera nell'ottico e infrarosso vicino e che diventerà “il più grande occhio del mondo rivolto al cielo”.

"Un livello di cooperazione internazionale praticamente unico viene raggiunto all'interno dell'ESO e ogni cosa viene realizzata da chi la sa fare meglio, indipendentemente dal loro paese o istituzione di provenienza. Questo spirito di eccellenza è un esempio per tutta l'Europa."

Mrs. Maria van der Hoeven, Ministro dell'Istruzione, Cultura e Scienza, Paesi Bassi

eso headquarters garching

ESO Headquarters

Chile Map

Sites in Chile



Brochure: Alla Conquista di Nuove Vette in Astronomia

Brochure: Alla Conquista di Nuove Vette in Astronomia (Italiano)